I.T.A.C.A. IMPLEMENTARE E TRASFERIRE IN AZIENDA COMPETENZE E ABILITA’ PER GESTIRE L’INNOVAZIONE

I.T.A.C.A. IMPLEMENTARE E TRASFERIRE IN AZIENDA COMPETENZE E ABILITA’ PER GESTIRE L’INNOVAZIONE

<<Quando ti metterai in viaggio per ITACA
Devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze>>

 

 

Introduzione

Il Piano I.T.A.C.A. è stato elaborato sulla base delle indicazioni contenute nell'Avviso n. 3/2015 e sulla base dei fabbisogni rilevati presso le aziende beneficiarie. Facendo tesoro di queste due dimensioni, il Piano si è voluto presentare come un’opportunità offerta alle aziende di cogliere le nuove possibilità di crescita rappresentate da un piano di formazione teso a perfezionare il progetto/intervento di innovazione in atto e ottenere così un vantaggio competitivo sul mercato.

Questo Piano di formazione è partito  dal presupposto che la risposta ai fabbisogni, connessi all’innovazione tecnologica per ciascuna delle imprese coinvolte, consente di pianificare meglio le strategie aziendali e di adottare le opportune azioni per potenziare la competitività. Il Piano, dunque, ha promosso percorsi di formazione continua a vantaggio dei lavoratori delle imprese coinvolte per colmare il gap di competenze generato dal progetto/intervento di innovazione introdotto nelle aziende.

Obiettivi del piano

Il Piano I.T.A.C.A. si è configurato partendo dal principio culturale teso ad affermare la centralità del lavoratore nella sua globalità e dal fatto che il lavoratore deve essere messo in condizione di mutare i propri comportamenti, contribuendo positivamente all'andamento dell'impresa di appartenenza e al miglioramento del progetto/intervento di innovazione tecnologica introdotto nella stessa.

Il Piano ha risposto alla finalità di promuovere interventi di formazione continua evidenziate dall'Avviso 3/2015 di Fondimpresa, riformulando in obiettivi raggiungibili le problematiche e i fabbisogni individuati. Gli obiettivi generali del Piano erano dunque quelli di:

  • sostenere le PMI nell’introduzione e nell'implementazione di processi duraturi di innovazioni tecnologiche, di cambiamento organizzativo e di aumento di competitività colmando i gap di competenze generato dalle azioni innovative introdotte; 
  • favorire la specializzazione intorno a competenze distintive, la crescita delle professionalità interne, l’orientamento ai risultati, la capacità di guadagnare la fiducia e di supportare le imprese nel lungo periodo, la capacità di gestire l’innovazione.

Il piano in cifre

 

Aziende coinvolte:    6 PI

 

Settore:

METALMECCANICO:    5 aziende

VITIVINICOLO:             1 azienda

 

Lavoratori effettivi:    20 maschi

 

Dati di realizzazione:

 

Ore di formazione totali del piano
406
N° Aziende coinvolte
6
Tipologie dimensionali delle aziende
6 PMI (100%)
N° Lavoratori partecipanti
20
Azioni oggetto di certificazione delle competenze
4

 

Elenco azioni erogate nel piano

 

Titolo
nr edizioni
Livello
Ore
TECNICHE DI ALLESTIMENTO E PRODUZIONE VEICOLI BIMODALI
1
specialistico
128
TECNICHE PER LA PRODUZIONE DI SCOOTER ELETTRICI E DELLE PIATTAFORME DI RICARICA
1
specialistico
130
LA PROGRAMMAZIONE EVOLUTA APPLICATA ALLA PRODUZIONE DI UN NUOVO SOFTWARE VRS (VEHICLERE COGNITION SYSTEM)
1
specialistico
100
NUOVI PROCEDIMENTI DI QUALITA’ PER LA FASE DI ESSICATURA
1
specialistico
48

Risultati delle attività di monitoraggio

L’attività di monitoraggio si è sviluppata lungo due elementi:

  1. La raccolta della valutazione da parte dei partecipanti alle azioni formative;
  2. La valutazione da parte del partner scientifico (Università di Verona – dipartimento di informatica)

Nello specifico, per quanto riguarda la valutazione da parte dei partecipanti:

a tutti i partecipanti e alle aziende è stato è stato proposto un questionario di valutazione. Si chiedeva di esprimere un punteggio da 1 (scarso) a 4 (ottimo) in relazione a diversi aspetti dell’intervento formativo:

  • raggiungimento degli obiettivi previsti
  • organizzazione e logistica
  • didattica
  • valutazione docente
  • grado di soddisfazione complessivo

In fase conclusiva l’elaborazione dei questionari di gradimento ha fornito le seguenti indicazioni medie sulla somministrazione di 20 questionari:

 

Valori medi

Raggiungimento degli obiettivi previsti 3,33
Organizzazione e logistica 3,07
Didattica 3,35
Valutazione del docente 3,37
Grado di soddisfazione complessiva 3,22

 

Dall’analisi dei questionari di soddisfazione somministrati è emerso che gli obiettivi qualitativi previsti da ciascuna azione sono stati raggiunti e che le aspettative dei partecipanti sono state soddisfatte.  Essi hanno riconosciuto l’utilità dei temi trattati rispetto alla realtà lavorativa e la buona organizzazione (durata, comunicazioni, aula, strumentazione) e la professionalità dei docenti incaricati.

Sono state indette inoltre dieci riunioni e un focus group  del team di gestione al fine di monitorare costantemente il raggiungimento degli obiettivi, per seguire lo stato d’arte del progetto per tenerne sotto controllo l’implementazione e per effettuare eventuali scelte di revisione.

Docenti coinvolti

I docenti coinvolti dal progetto hanno avuto le seguenti funzioni:

  • Attività d’aula, nel rispetto dei calendari concordati e comunicati all’Ente finanziatore e delle procedure operative definite dal Progetto
  • Attività di docenza attraverso metodologie attive, come concordate in base al progetto formativo
  • Elaborazione e preparazione del materiale didattico se necessario
  • Compilazione esaustiva dei Registri d’Aula

Attività di diffusione dei risultati

Le attività di diffusione e trasferimento dei risultati sono state concentrate nella fase finale del piano ed hanno riguardato nello specifico una mail di disseminazione a tutti i nostri Clienti (ca 300 aziende) promuovendo i risultati del piano I.T.A.C.A. come best practice per supportare l’attività di innovazione e quindi di fatto facendo un’azione di marketing a valere sull’avviso 5/17. Inoltre è stata inserita una relazione dettagliata dell’attività svolta sul nostro sito web.

Analisi dei fabbisogni formativi in relazione agli obiettivi ed alle finalità del Piano

L’analisi dei fabbisogni formativi compiuta in sede di avvio del progetto ha permesso di fornire un quadro esaustivo dei bisogni delle aziende coinvolte nel Piano e indicazioni molto precise sulle competenze su cui era necessario intervenire. I fabbisogni formativi sono stati rilevati ricorrendo all’ausilio di diversi strumenti, e in particolare: le interviste dirette con i titolari delle imprese; l’apporto delle conoscenze dei componenti il Comitato Scientifico, il ricorso ad un’ampia documentazione tecnica e l’esperienza maturata dal proponente nel campo della formazione aziendale e del rapporto costante con le aziende del territorio.

Coerenza tra progettazione e risultati del Piano

La progettazione delle attività formative è stato elaborata raccogliendo le necessità espresse dalle aziende in sede di formulazione dei fabbisogni formativi ed è risultata perfettamente coerente con questi e con le finalità del Piano. Nello specifico, le attività formative hanno permesso di migliorare i percorsi di crescita delle singole aziende coinvolte, sia dal punto di vista delle competenze e delle capacità tecniche-professionali finalizzate a incentivare l'innovazione dei processi e dei prodotti, l’innovazione dell’organizzazione e la digitalizzazione dei processi produttivi, che da quello della costruzione di percorsi facilmente fruibili dalle piccole imprese e centrati sui fabbisogni rilevati in sede di analisi preliminare.

Strumenti di valutazione dell’apprendimento

A tutti i partecipanti è stato rilasciato un attestato a seguito di una prova finale

 

Certificazione delle competenze:

Per i percorsi formativi di seguito indicati è stata realizzata la certificazione delle competenze secondo quanto indicato nel progetto.

Azioni per le quali è stata effettuata la certificazione di competenze

 

1393958

 

La programmazione evoluta applicata alla produzione di un nuovo software VRS (Vehiclere Cognition System) 100 ore
1393976

 

Tecniche per la produzione di scooter elettrici e delle piattaforma di ricarica 130 ore
1393985

 

Tecniche di allestimento e produzione veicoli bimodali

 

128 ore
1393947 Nuovi procedimenti di qualità per la fase di essicatura 48 ore

 

Assetto organizzativo e figure coinvolte nel progetto

 La struttura tecnico organizzativa adottata per la gestione del piano si è così articolata: